HOME     CHI SIAMO     LINK     NEWS     CONTATTACI

"Linee curve che vivacizzano lo spazio"

Ristrutturazione di un appartamento.
Roma 

Prima della ristrutturazione, l’abitazione, risultava scarsamente illuminata nonostante fosse situata in un piano alto di un’elegante palazzina in un quartiere alberato di Roma. Inoltre, nonostante la buona metratura, di oltre 130 mq, la cucina risultava di dimensioni troppo ridotte. L’impostazione planimetrica con le pareti tutte squadrate, peculiarità delle abitazioni risalenti agli anni ’50, sottolineava la mancanza di vivacità dello spazio, dovuto essenziale ai lunghi corridoi e ad una zona giorno assai limitata. Tra le esigenze della nuova committenza vi erano quelle di creare degli ambienti organici e funzionali, che prevedessero spazi per gli armadi, una libreria, la dispensa, lo spogliatoio e un’ampia zona giorno che doveva essere situata direttamente in relazione con la cucina. Si doveva provvedere anche alla realizzazione di una camera da adibire a studio che, all’occorrenza potesse servire per l’alloggio saltuario degli ospiti. Con l’ampliamento della zona giorno, ottenuto mediante l’eliminazione di alcune pareti e la conseguente riduzione di inutili corridoi e disimpegni, è stato possibile movimentare gli spazi dell’abitazione creando un ambiente armonioso e funzionale. Gli spazi sono stati sfruttati al massimo, ricavando nella parete attrezzata, che separa lo studio/ospiti dalla zona di relazione, diversi mobili contenitori, tra cui una libreria ed un armadio/spogliatoio, ad uso personale e per gli ospiti. L’andamento curvilineo della parete attrezzata crea dall’ingresso una vista prospettica gradevole che introduce l’ospite nella zona giorno. In quest’ambiente sono stati previsti dei comodi divani, un’ulteriore mobile per il contenimento dei libri, della televisione e di un impianto hi-fi. In un angolo della zona giorno vi è la zona pranzo che, come richiesto, è collocata alla cucina attraverso un’ampia porta scorrevole e vetrata. La cucina è spaziosa e accessoriata, arredata con una dispensa e un ampio tavolo per l’uso di tutta la famiglia. L’andamento curvilineo influenza anche le pareti del breve disimpegno che introduce al bagno degli ospiti e alla zona più privata della casa, la zona notte, in cui sono situate le camere da letto, tra cui una camera matrimoniale dotata di una cabina armadio e di un bagno personale.




Linee curve che vivacizzano lo spazio


Planimetria ante-operam
Planimetria del progetto
L'ingresso
Vista  della parete curva realizzata in legno laccato
Il soggiorno
La cucina
Il bagno
La camera da letto matrimoniale





STUDIOBIOARCH
info@studiobioarch.it
www.studiobioarch.it

  
Italy   EU

TORNA SU