HOME     CHI SIAMO     LINK     NEWS     CONTATTACI

"Una farmacia Bio"

FARMACIA COMUNALE
Olevano Romano (RM) 2003

La Farmacia Comunale di Olevano Romano, è una delle poche farmacie, forse l’unica in Europa, ad essere stata realizzata secondo i principi di bioedilizia. La Farmacia è situata, a circa 40 km sud-est da Roma, in una zona destinata a servizi e immersa nella bellissima campagna laziale per lo più coltivata a vigneti è stata realizzata all’interno di un fabbricato esistente, costruito intorno ad una torre piezometrica.

L’esigenza del committente pubblico era di realizzare non solamente una farmacia ma soprattutto un centro di assistenza e d’informazione al servizio dei cittadini di Olevano e dei paesi limitrofi. Si è pensato quindi di creare un ambiente accogliente, in cui si potessero organizzare manifestazioni, incontri e dibattiti sulle argomentazioni legate al settore, spaziando dalla omeopatia, alla cura con le erbe, ai prodotti naturali, ai consigli dietetici per gestanti, persone di età avanzata e per chi pratica attività sportive etc... La farmacia è stata progettata ed impostata anche in considerazione del risparmio energetico e dell’attenzione per l’ambiente, adeguando in tal senso il fabbricato esistente.

Lo spazio esterno antistante l’ingresso alla farmacia è stato organizzato creando uno stagno semicircolare circondato da alberi che abbraccia il prospetto e rende piacevole anche la sosta sulle panchine in pietra. Il corpo di fabbrica si rispecchia sullo stagno ed è immerso tra il verde delle piante da frutto, del prato, dei filari delle viti, e lo sfondo della campagna e delle colline che lo circondano.

Lo spazio è stato progettato prevedendo elementi di continuità con l’ambiente esterno: dalla vegetazione interna della “piazza centrale” che si ricollega visivamente con la corte del giardino officinale situata frontalmente, alla luminosità e alla trasparenza dei lucernari attraverso cui si può scorgere il cielo, all’ingresso in cui la zona pavimentata semicircolare crea un ambito delineato da un fondale di alberi da frutta e da uno stagno artificiale ideale per una piacevole sosta.

Un giardino interno, creato nella corte racchiusa dagli esistenti corpi di fabbrica, si sviluppa intorno e al riparo dell’altissima torre piezometrica, alcune panchine, sono collocate lungo il percorso circolare che termina con un giardino Zen in cui onde di finissima sabbia chiara circondano, solitarie e fantastiche isole di pietra. La corte è visibile dall’interno della farmacia e soprattutto dalla cabina adibita alla misurazione della pressione. La tranquillità delle onde immobili del giardino Zen e delle piante dislocate nel verde, sono a benefico rilassamento del cliente durante la misurazione arteriosa. Il giardino è composto esclusivamente da piante officinali ed ogni pianta è identificata con apposito cartellino esplicativo delle caratteristiche dell’erba medicinale All’interno dell’ampio locale della Farmacia, è posto, in zona centrale, uno spazio che rappresenta il fulcro dell’intero progetto: una vera e propria “ piazza”, in cui è stato realizzato un angolo adibito a dibattiti e incontri con la possibilità di proiettare, filmati e diapositive. Sempre in questa “piazza” è situato uno spazio dedicato ai bambini, individuato dalla pittura di una scena tratta dalla favola di pinocchio, realizzata a mano sul retro del pannello che funge da schermo per la zona proiezioni; arredato con sedute imbottite e antiurto, sedie e tavolo di piccole dimensioni e una cesta con i giocattoli, l’angolo dedicato ai bambini rappresenta il luogo giusto in cui lasciare tranquillamente i propri figli per potersi dedicare agli acquisti e alla visita della farmacia che offre tante particolarità e servizi.

Lo spazio di vendita è stato pensato e realizzato in modo innovativo per svolgere funzioni d’interesse collettivo, la zona dedicata ai prodotti per bambini è identificata dai colori vivaci dell’arredo e da un Pinocchio, dipinto a mano su legno, che sovrasta gli arredi. Un impianto hi-fi, dislocato in tutti gli ambienti e nella corte esterna, contribuisce a creare un’atmosfera rilassante e confortevole.

La clientela, può ricevere informazioni utilizzando una postazione interattiva multimediale situata nella zona centrale vicino all’erboristeria, circondata dal verde della piazza. Nella farmacia evidente risalto è stato dato alla zona erboristeria, posta frontalmente all’ingresso ed in posizione centrale rispetto al locale in cui massima importanza è stata data ai prodotti naturali usati per la realizzazione: dal parquet impiegato per il pavimento, al legno di pioppo verniciato con prodotti atossici scelto per gli arredi, vi trova posto anche un distributore per la degustazione libera delle tisane a base d’erbe preparate al momento dal farmacista. Anche al laboratorio galenico, che rappresenta un settore operativo importante è stata data una collocazione di rilievo: dal banco prescrizioni, il cliente può osservare l’interno del locale in cui il farmacista lavora alle preparazioni galeniche.

I locali sono interamente arredati con elementi in legno. Macchie di colore arancio ravvivano e illuminano la zona della sanitaria e quella della prescrizione; il turchese, allegro e vivace, identifica quella per la zona dei bambini; il cristallo, elemento raffinato e prezioso, retro illuminato con tubi fluorescenti azzurri, quella della dermocosmesi. Il pavimento emana il calore dei vecchi mattoni cotti, pur essendo realizzato in gres porcellanato, materiale più adatto e resistente. Le superfici dei soffitti sono di colore bianco latte e quelle delle pareti delle zone retrostanti sono pastello giallo tenue per creare degli ambienti luminosi e rilassanti. Le tinte usate all’interno dei locali, sono idropitture naturali altamente traspiranti a base di latte, albume, tuorlo, grassello di calce, olio di lino e pigmenti naturali senza alcun componente sintetico, dal profumo delicato d’essenze d’agrumi, che rispettano la salute degli applicatori, degli operatori, dei clienti e soprattutto dell’ambiente.

Dimensioni di progetto: Mc. 2115 Mq. 470 interni Mq. 460 Giardini di pertinenza




Una farmacia Bio


Schizzi preliminari della pianta
Pianta
Sezione fattori  bioclimatici
Sezione fattori  bioclimatici
Foto realizzazione dei lucernari
Posa in opera pavimento
Foto zona dermocosmesi
Foto zona prescrizione
Foto zona intrattenimento Bimbi
Foto zona intrattenimento Bimbi
Posa in opera pavimentazione esterna
Foto corte interna con giardino piante officinali
Foto notturna del prospetto principale



ELEMENTI DI MIGLIORAMENTO E DI BIOARCHITETTURA:

 Coibentazione a cappotto
Un “cappotto” termico su tutte le facciate perimetrali e sulla superficie del tetto, che oltre ad eliminare i ponti termici delle travi di grande spessore in cemento, coibenta ulteriormente l’edificio. Il fabbricato funziona in questo modo come un termus, mantenendo più a lungo costante la temperatura interna, con forte diminuzione della dispersione termica. L’uso della coibentazione a “cappotto” oltre a diminuire i consumi di combustibile, limita il rischio di formazione di condense e di muffe all’interno del locale e, in oltre, rende più durevoli nel tempo le facciate esterne.

 Corpi illuminanti a basso consumo
Per l’illuminazione artificiale sono stati adottati corpi illuminanti a basso consumo ed emissione di calore, ma ad alte rese cromatiche.

 Griglie di ventilazione
I lucernari, in abbinamento a delle griglie di ventilazione poste sulla parte bassa degli infissi e delle facciate più fresche e ventilate esposte a nord/est, assolvono la funzione di camini d’estrazione d’aria e quindi di movimentarla all’interno del locale creando, nei mesi primaverili un clima piacevole senza l’ausilio di un impianto di climatizzazione.

 Impianto elettrico
L'impoianto elettrico è stato eseguito in maniera stellare, evitando la disposizione dei cavi a maglia chiusa che accentua i campi elettromagnetici. Un impianto hi-fi, dislocato in tutti gli ambienti e nella corte esterna, contribuisce a creare un’atmosfera rilassante e confortevole.

 Lucernari
L’illuminazione naturale è stata risolta collocando, invece delle finestre tradizionali, sette lucernari posti alla sommità del tetto e terminanti con altrettante piramidi rovesce che illuminano con luce zenitale l’intero locale adibito al pubblico. L’illuminazione così ottenuta garantisce una buona esposizione dei prodotti negli scaffali e delle piante scelte tra quelle che hanno un forte potere depurativo e ossigenante, poste in numero consistente all’interno del locale.

 Pannello solare
L’impianto di climatizzazione, realizzato in parte con l’uso del gas e in parte con l’utilizzo dell’energia elettrica, prevede la predisposizione per l’utilizzo di un pannello solare per il preriscaldamento dell’acqua necessaria alla climatizzazione degli ambienti. L’impianto è dotato di un recuperatore di calore.

 Stagno artificiale
Stagno artificiale con getti e zampilli d’acqua, collocato a nord/est, di fronte l’ingresso, oltre che ad un buon effetto estetico che caratterizza la struttura, ha il compito di rinfrescare l’aria limitrofa, così come il prato e le piantumazioni che circondano l’edificio. Non si è voluto, infatti, che le pareti dell’edificio fossero collocate direttamente di fronte all’asfalto dei parcheggi, ma che una fascia di verde ne delimitasse il rispetto eliminando in questo modo il surriscaldamento delle facciate.

 Vernici naturali
Vernici naturali e traspiranti sono state adottate sia per la lucidatura degli arredi in legno, che per la colorazione di pareti e soffitti.



STUDIOBIOARCH
info@studiobioarch.it
www.studiobioarch.it

  
Italy   EU

TORNA SU